Il mio primo mercatino: NIENTE PANICO! – Parte 3: Come esporre i tuoi prodotti

Eccomi di ritorno con il terzo appuntamento della mia mini-rubrica “Il mio primo mercatino: NIENTE PANICO”.
Lo scorso mese abbiamo parlato di quale mercatino scegliere e di cosa devi assolutamente portare.
Oggi invece parliamo di un argomento altrettanto fondamentale per la riuscita del tuo mercatino: l’esposizione!
Il modo in cui sistemi il tuo banchetto una volta arrivata sul posto è importantissimo!
Puoi avere il prodotto più bello del mondo, ma se non lo fai vedere o non si capisce cosa vendi, stai sicura che non lo venderai.

come esporre i tuoi prodotti
Per aiutarti, ecco alcuni consigli:

NON ESSERE ANONIMA…

A volte mi è capitato di vedere dei banchi con un telo bianco e quattro prodotti sopra buttati alla rinfusa, niente biglietto da visita, niente che mi dicesse, già da lontano, che valeva la pena avvicinarsi.
So che hai appena cominciato ed è normale sperimentare prima di trovare un’esposizione che parli di te, ma cerca di mantenere il tuo stile anche mentre sistemi il tuo banchetto.
Gioca sui contrasti, utilizza i colori del tuo brand, addobba il banchetto in modo serio e stiloso oppure in modo giocoso e allegro, ma mantieni sempre un po’ di armonia e coerenza tra il banco e i prodotti (es. il mio banchetto è tutto bianco e nero perché i miei prodotti sono molto colorati).
Insomma, non  ti limitare: fai in modo che la gente venga attratta dal tuo banco e che si ricordi di te.

…MA NEANCHE INCASINATA

Lo so che ho appena detto “non ti limitare”, ma non esagerare!
A volte mi è capitato di vedere dei banchetti e non capire che cosa vendessero perché le decorazioni superavano in quantità i prodotti in vendita, oppure che i prodotti fossero talmente tanti e tutti accatastati da non sapere dove guardare.
Sistema i prodotti in modo ordinato sul tavolo, magari raggruppandoli per tipologie se vendi prodotti simili.
Se vuoi, metti delle decorazioni appese al gazebo o sul tavolo, ma ricorda che devono solo essere di contorno e non devono intralciare te e i tuoi prodotti: il tuo scopo è la vendita, non la sagra del gazebo più bello.

SII CREATIVA

Esistono migliaia di soluzioni per esporre i tuoi prodotti (Pinterest ne è una conferma).
Perciò, ti prego: non usare quegli espositori preconfezionati che ti vendono insieme al kit “il mio primo mercatino felice”.
Sperimenta, crea degli espositori apposta per te e i tuoi prodotti, sorprendi i clienti, fatti riconoscere già solo dal tuo banchetto.
Sfrutta la parte orizzontale del tavolo, ma crea anche delle altezze diverse usando delle scatole o delle alzatine in modo da rendere il tuo banco dinamico.
Un consiglio: non cambiare esposizione a ogni mercatino. Al massimo, cambia un pezzo per volta, perché la gente ti riconosce anche dall’aspetto del tuo banchetto.

PARTI PREPARATA

Prova la disposizione del banco a casa prima di partecipare ad un mercatino: in questo modo eviterai di scordare dei pezzi o di perdere un sacco di tempo sul posto per trovare la posizione perfetta dei tuoi espositori.
Attenzione: pensa bene alla dimensione e alla posizione dello spazio a tua disposizione e disponi i tavoli in modo strategico (es.  se sei angolare puoi pensare di mettere i tuoi tavoli a formare una “L”).
Prepara dei cartellini per identificare i tuoi prodotti o delle frasi che li accompagnino e stampa un immagine del tuo logo da appendere al tavolo o al gazebo.
E ricordati di mettere sul banco anche i tuoi biglietti da visita ;).

I PREZZI ESPOSTI: SI O NO?

Questo argomento è un po’ controverso: c’è chi dice che è obbligatorio metterli e chi dice che non bisogna assolutamente metterli a meno che tu non abbia partita IVA.
Io  ho scelto di non esporli sia per un fattore estetico (il prezzo cambia di prodotto in prodotto, quindi ci sarebbero cartellini ovunque) sia perché mi piace avere un’interazione con le persone: con la scusa del prezzo possono nascere delle vere e proprie chiacchierate.

Adesso ti lascio qualche foto di banchetti di brand che mi piacciono molto e che hanno trovato un modo personale e d’impatto per esporre i propri prodotti.

Martina di Kairòs Lab realizza gioielli e oggetti di home decor in ceramica. È affascinata dalla natura e lo si vede anche nel suo banchetto: ha scelto di usare il legno al naturale e ha giocato sulle diverse altezze per mettere in evidenza i prodotti più piccoli.

Il banchetto di Pamphlet ti colpisce già da lontano. Greta ha scelto di esporre i suoi gioielli di cartapesta usando dei mobili recuperati e dei vecchi cassetti.  Come decorazioni, ha messo delle lucine che danno un tocco romantico alla sua esposizione, ma non disturbano il cliente.


I ragazzi di BlackMilk  sono esplosivi: realizzano borse e accessori “genuini e pieni di contrasti”. Nonostante espongano tanti prodotti tutti diversi, il loro banco risulta sempre ordinato e armonioso perchè sono raggruppati tutti per tipologia.
La chicca del loro banco: i cartellini fumetto che fanno parlare le loro borse e spiegano come sono fatte.

Rita di Phity Lab ha saputo creare un’esposizione che trasmette il suo stile ed è perfettamente in linea con i suoi gioielli: entrambi sono di legno ed entrambi sono tagliati a laser.
Il suo banchetto è molto minimal e geometrico ed è un piacere per gli occhi.

Spero, come sempre, che questo articolo ti sia stato utile.

Se ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici.
Se hai già fatto esperienze di mercatini e vuoi aggiungere qualcosa o raccontare la tua esperienza, lascia un commento qui sotto.

Ti aspetto la prossima volta per il quarto e ultimo appuntamento dove parleremo di packaging e customer care per prenderti cura al meglio del tuo cliente 🙂

2 pensieri su “Il mio primo mercatino: NIENTE PANICO! – Parte 3: Come esporre i tuoi prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *